A Random Image

24 marzo 2017 – “LA SEDUTA SPIRITICA”, Firenze

marzo 2, 2011 / Posted by in Iniziative

Progetto TEATRO IN CARCERE
Regione Toscana

 

Casa Circondariale “M.Gozzini”
via Via Girolamo Minervini, 8- 50145 Firenze
Firenze
INGRESSO LIBERO

* ATTENZIONE! 
per partecipare è necessario spedire x e- mail centroteatro@alice.it i suoi dati anagrafici (data e luogo di nascita, residenza) entro 1 marzo 2017. Dopo la conferma del permesso per entrare nel carcere bisogna arrivare il giorno dello spettacolo con il documento di identità valido. 

Per info: 3475572347 
oppure centroteatro@alice.it

 

“Amami o odiami, entrambi sono a mio favore.

Se mi ami, sarò sempre nel tuo cuore,

se mi odi, sarò sempre nella tua mente.”

(Sogno di una notte di mezza estate)

 X

L’idea di studiare i sonetti del poeta dopo 400 anni dalla sua morte, scoprendone una modernità sempre attuale, ha guidato il lavoro della compagnia “Carpe Diem” della Casa Circondariale “M.Gozzini” in collaborazione con il Centro di Teatro Internazionale. Il risultato di questo lavoro sarà il primo studio della messa in scena eccentrica che sposa i testi di M.Bulgakov, J.Tardeu e W.Shakespeare

con la regia di Olga Melnik.

William Shakespeare è stato un drammaturgo e poeta inglese, considerato come il più importante scrittore in lingua inglese e generalmente ritenuto il più eminente drammaturgo della cultura occidentale. Il poeta da una parte è figlio del Rinascimento in quanto nelle sue opere interpreta l’uomo che afferma se stesso, la propria creatività e razionalità (antropocentrismo) contro i limiti posti dalla realtà e dal destino; d’altra parte egli è anche esponente della nuova sensibilità del barocco in quanto evidenzia le lacerazioni di coscienza dell’individuo, l’incertezza degli ideali, la mutevolezza della sorte, il mistero insondabile della vita accompagnato da un senso di smarrimento esistenziale.

Le opere di Shakespeare si interrogano quindi sull’identità dell’uomo, sull’assurdità della vita, sui misteri profondi e inconfessabili dell’animo umano, senza però giungere ad una verità unica capace di eliminare ansie e insicurezze.

In Shakespeare troviamo poi un dubbio radicale, cioè se la vita, oltre ad essere breve, fragile e minacciata dalla continua presenza della morte, sia anche un sogno, un’illusione.

 

PERSONAGGI e Interpreti

Madame Luzina – Romana Rocchino

Pavel Petrovic, suo marito – Andrea Formigli

Ksaverij Antonovic, medium – Alessandro Vona

Annina, serva – Laura Bardelli

Il Coinquilino -  Gianluca Caravelli

Il Poeta – Francesco Zocco

L’esperto dell’occulto – Jiwen Yu

Il Contabile – Gianluca Camera

Regia di Olga Melnik