A Random Image

2024 – Due mesi per l’ XI Programma Nazionale di Promozione del Teatro e della Danza in Carcere dal 27 marzo (World Theatre Day) al 31 maggio 2024 (comprendendo il 29 aprile, International Dance Day) in collaborazione con l’International Theatre Institute – UNESCO

marzo 10, 2024 / Posted by in Iniziative degli aderenti

 

                                               

 

DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITA’

e

COORDINAMENTO NAZIONALE TEATRO IN CARCERE

in partnership con

ITI-UNESCO (Istituto Internazionale del Teatro – Parigi) 

promuovono

Due mesi per l’ XI Programma Nazionale di Promozione del Teatro e della Danza in Carcere

dal 27 marzo (in concomitanza con il World Theatre Day)

al 31 maggio 2024

(comprendendo il 29 aprile, International Dance Day)

In collaborazione con l’ITI UNESCO

(Istituto Internazionale del Teatro)

e il patrocinio di 

ITI-Italia 

ANCT (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro) 

Rivista Europea “Catarsi-teatri delle diversità”

International Network Theatre in Prison

Il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, organismo costituito da oltre cinquanta esperienze teatrali diffuse su tutto il territorio nazionale, con il sostegno del Ministero della Giustizia (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità), presenta l’iniziativa “Due mesi per l’ XI Programma Nazionale di Promozione del Teatro e della Danza in Carcere: dal 27 marzo (World Theatre Day) al 31 maggio 2024 (comprendendo il 29 aprile, International Dance Day)”. Evento in collaborazione con l’International Theatre Institute – ITI UNESCO e la sua sezione italiana, che partecipano alla condivisione ed alla promozione della manifestazione sin dalla prima edizione nel 2014.

L’iniziativa si inquadra in un più ampio e articolato programma di collaborazione previsto dal Protocollo di Intesa sottoscritto per la prima volta nel 2013 e rinnovato il 3 maggio 2022 dal Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, dal Ministero della Giustizia (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità) e dall’Università Roma Tre (http://www.teatrocarcere.it/?p=4380).
Considerata l’importanza e il rilievo nazionale e internazionale dell’iniziativa, il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere in accordo con il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e il Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, invita i vari contesti del circuito per la Giustizia minorile e di comunità e le Direzioni degli Istituti Penitenziari, le associazioni, compagnie teatrali, singoli operatori, enti e organismi che operano negli Istituti, a promuovere e ideare eventi, spettacoli, incontri, iniziative di confronto e dibattito “dentro e fuori” dagli Istituti.
Per consentire la massima partecipazione si potranno promuovere manifestazioni, eventi ed iniziative nel periodo che va dal 27 marzo al 31 maggio 2024
Sarà a cura del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, redigere il programma/cartellone nazionale di tutte le iniziative realizzate, pubblicandole costantemente sul Sito www.teatrocarcere.it e sulla pagina Facebook del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere
L’evento potrà essere pubblicizzato inoltre dai canali istituzionali del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e del Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità, da quelli dell’Istituto Internazionale del Teatro – Unesco.
Le manifestazioni saranno seguite con attenzione dall’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro e dalla Rivista Europea “Catarsi-Teatri delle diversità”, animatrice quest’ultima della nascita del Coordinamento tra le esperienze.
Le direzioni degli Istituti Penitenziari e i vari soggetti proponenti, saranno invitati a comunicare il proprio programma di iniziative ed eventi all’indirizzo teatrocarcereitalia@libero.it e agli indirizzi di riferimento per il DAP (ufficio.stampa@giustizia.it) e per il DGMC (dgpram.dgmc@giustiziacert.it)
Per eventuali informazioni sarà possibile contattare il signor David Aguzzi, segretario del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere all’indirizzo: teatrocarcereitalia@libero.it
Tutti gli anni il 27 marzo e il 29 aprile vengono diffusi e tradotti in oltre 50 lingue in tutto il Mondo il Messaggio  per la Giornata Mondiale del Teatro e il Messaggio per la Giornata Internazionale della Danza a cura di autori di rilievo invitati dall’ITI-Unesco che scrivono a favore della Comunità Internazionale.
In occasione dell’  XI  Programma Nazionale per la Promozione del Teatro e della Danza in Carcere  i Messaggi potranno essere letti all’inizio o alla fine degli eventi.

Il messaggio per la Giornata Mondiale del Teatro 2024 è stato affidato al Premio Nobel per la Letteratura 2023, lo scrittore e drammaturgo norvegese JON FOSSE.

Presto sarà reso noto anche l’autore o autrice del Messaggio per la Giornata Internazionale della Danza

(Vito Minoia – Presidente Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere / Coordinatore dell’International Network Theatre in Prison – ITI Unesco Partner)

.

giornata-mondiale-teatro-2024_iti_messaggio-di-jon-fosse_ita

gmt2024_iti_jon-fosse_bio_ita

jon-fosse-copia-copia

xi

COMUNICAZIONE UFFICIALE DEL DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA             

  xi-giornata-nazionale-di-teatro-in-carcere

.

COMUNICAZIONE UFFICIALE DEL DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITA’

xi-giornata-nazionale-di-teatro-carcere

CARTELLONE E PROGRAMMA

27 MARZO – 31 MAGGIO 2024

.

comunicato-stampa-giornata-del-teatro-in-carcere

.

Mercoledì 27 marzo 2024 ore 14.00 Sala Teatro Casa Circondariale di Pesaro

Apertura ufficiale della XI Giornata Nazionale del Teatro in Carcere in concomitanza con la 62° Giornata Mondiale del Teatro

PER FRANCA RAME E DARIO FO

Saluti di

Annalisa Gasparro (direttrice della Casa Circondariale di Pesaro)

Daniele Vimini (Vicesindaco della Città di Pesaro, Capitale italiana della Cultura 2024)

Lettura del Messaggio internazionale di Jon Fosse, Premio Nobel per la letteratura 2023

Interventi di

Mattea Fo (Presidente della Fondazione Fo Rame) e Stefano Bertea (Resp. Progetti della Fondazione Fo Rame)
Donazione alle biblioteche dell’Istituto penitenziario di una selezione di pubblicazioni delle opere di F. Rame e D. Fo
Mario Pirovano presenterà una giullarata da Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame, regia di Dario Fo

Introduce e coordina Vito Minoia

docente Università degli studi di Urbino Carlo Bo, Presidente del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere

Coordinatore dell’International Network Theatre in Prison (ITI Unesco Partner)

ph-franco-deriu-1-80

.

messaggio-marianela-nunez-iti-giornata-internazionale-della-danza-2024

bio-marianela-nunez-iti-giornata-internazionale-della-danza-2024

.

Lunedì 29 aprile 2024 ore 20.30  – Pesaro Chiesa della Maddalena

Evento ufficiale per la Giornata Internazionale della Danza promossa dall’ITI UNESCO

DINAMICHE EVOLUTIVE DELLA DANZA IN CARCERE

Storia e attualità di un fenomeno

Vito Minoia (Università di Urbino Carlo Bo, Presidente del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere)

dialoga con Dario La Ferla (Coreografo, Coreoregista, Danzaterapeuta all’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa, autore di un ciclo di 8 anni di ricerche nel carcere di Cavadonna/Siracusa)

e con Vito Alfarano (Coreografo, Direttore artistico della Compagnia AlphaZtl di Brindisi, autore di significative esperienze nel carcere di Rovigo e di Brindisi, Premio “Catarsi-Teatri delle Diversità-Associazione Critici di Teatro” 2023)

 Nell’ambito di “Maddalena in Scena” (26-29 novembre 2024) progetto di HangartFest per Pesaro Città italiana della Cultura 2024 a favore della riapertura della chiesa di Santa Maria Maddalena

Diretta streaming su canale Zoom al link

https://us02web.zoom.us/j/84807598354?pwd=R1VoVndCQkhkZW40QmtHUFp5YnBhZz09

  

Pubblichiamo di seguito informazioni in tempo reale sulle diverse iniziative da Nord a Sud Italia

(aggiornamenti quotidiani del programma  saranno effettuati “in progress” con decine di nuovi eventi annunciati sull’intero territorio nazionale)

.

Aggiornamento in progress del  13 giugno 2024

Totale eventi 126

Istituti Penitenziari  66

Altre Istituzioni (Contesti per la Giustizia minorile e di comunità, Università, Istituzioni Scolastiche, Uffici di Esecuzione Penale Esterna, Teatri, Enti Locali, ecc.) 125

Regioni italiane 15

E’ possibile inviare nuove segnalazioni all’indirizzo e.mail della Segreteria del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere: teatrocarcereitalia@libero.it (David Aguzzi)

 

 

PIEMONTE

.

IVREA E TORINO

Presso il Carcere di Ivrea

5 aprile

Presso il Carcere di Torino le Vallette

10 maggio

Spettacolo teatrale

Fahrenheit 451

A cura di Teatro a Canone

 

TORINO

Mostra collettiva CartaMusica

a cura di Stalker Teatro

realizzata da cittadini e da detenuti della sezione maschile e femminile della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino

sarà riallestita e presentata da esperti e rappresentanti istituzionali

- giovedì 4 aprile 2024 alle ore 15 nella scuola media Turoldo

- giovedì 16 maggio 2024 alle ore 11.30 nella scuola superiore Peano

 

SALUZZO

Maggio 2024 – Associazione Voci Erranti operante presso la Casa di Reclusione di Saluzzo

IL BOSCO BUONANOTTE

Online la Fiaba, letta direttamente dagli autori, e le interviste per capire meglio come è nato il Progetto:

http://vocierranti.org/%C2%B7-audiolibro-il-bosco-buonanotte-%C2%B7/

Il Bosco Buonanotte è una fiaba scritta da un gruppo di papà-detenuti del Carcere di Saluzzo (CN) che racconta l’importanza degli affetti e della sincerità per poter ritrovare la strada di casa.

 

IVREA

Venerdì 17 e Sabato 18 maggio ore 15.00 Sala Polivalente Casa Circondariale di Ivrea

DELLA MIA ANIMA NE FARO’ UN’ISOLA

Lettura scenica a cura della Compagnia “Liberi di recitare” tratta dal libro “Fine pena ora” di Elvio Fassone – Regia di Simonetta Valenti, Musiche a cura di Nicola Giglio

A cura di Associazione assistenti penitenziari volontari Tino Belletti

 

ASTI

11 maggio 2024 Casa di Reclusione di Asti

GLI AMANTI

Spettacolo della Compagnia “Degli Erranti”

Nell’Istituto è inoltre in corso il laboratorio teatrale “Teatro Oltre” a favore dei detenuti del circuito AS3 a cura dell’Associazione AGAR APS con esito spettacolare da prevedere entro la fine del 2024.

 

VERBANIA

Scuola di formazione della Polizia penitenziaria – Mercoledì 15 maggio ore 14.00 e ore 16.00

FAHRENHEIT 451

Spettacolo con persone detenute del Carcere di Ivrea, dirette da Teatro a Canone

 

LOMBARDIA

 

MONZA

Casa Circondariale

16 e 17 maggio

Spettacolo “In fuga dalla perfezione”, a conclusione del laboratorio teatrale “Sognatori di Versi” tenuto nel Reparto Centrale dell’istituto Dalla Cooperativa Sociale Le Crisalidi

31 maggio 2024

Spettacolo di mimi, esito conclusivo del laboratorio tenuto nel Reparto a trattamento intensificato dell’istituto dall’Associazione Geniattori

(data da definire)

Spettacolo a conclusione del laboratorio teatrale tenuto dalla docente Elisa Candida nella sezione collaboratori di giustizia

 

 ROVATO 

Venerdì 12 aprile 2024 ore 20.30

c/o Oratorio Rovato Centro

ISTANTANEA #05”

Performance di composizione istantanea a cura di Giulia Gussago, creata e interpretatada un gruppo di detenute, detenuti e liberi cittadini partecipanti ai laboratori nell’ambito del Progetto Verziano (13a edizione) di Compagnia Lyria Brescia

Nell’ambito delle iniziative “PACE o guerra”

 

MILANO

7 maggio 2024 ore 10.00 – 13.00, Corso Monforte 35 Sala Consiglio

GIRASOLI DI PRIMAVERA – Convegno e performance teatrale  – Casa di Reclusione “Francesco di Cataldo”

L’obiettivo di questa iniziativa è unire metaforicamente la vita dentro e fuori dal Carcere, attraverso la potente forza dell’espressione artistica dei detenuti con le loro fragilità e sensibilità. “I Girasoli” resistono al freddo, seguono il sole, che rappresenta nella sua bellezza arte e luce, e si rialzano. Così come i detenuti grazie ai laboratori in carcere.

Intervengono: Francesco Vassallo (Vicesindaco della città metropolitana di Milano), Beatrice Ugoccioni (Consigliera comunale di MIlano), Daniela Caputo (Avvocata penalista), Maria Milano Franco D’Aragona (Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria), Giacinto Siciliano ( Direttore Casa Circondariale San Vittore – Francesco di Cataldo), Alberto di Cataldo (Figlio del maresciallo Maggiore Francesco di Cataldo), Claudio Longhi (Direttolre Piccolo Teatro), André Ruth Shammah (Direttore e Presidente Franco Parenti di Milano), Lella Costa (Attrice), Francesca Bara (Giornalista e scrittrice), Donatella Massimilla (Direttrice artistica CETEC Spazio Alda Merini e regista), Don Luigi Trapelli (Coordinatore cappellani Polizia di Stato, appassionato di teatro sacro). Modera Peter Gomez (Direttore del Fatto Quotidiano).

A seguire la performance CI SONO FIORI BELLISSIMI AVVINGHIATI A UNA SBARRA. Regia di Donatella Massimilla, con Gilberta Crispino, Yousi Cuba e Mariangela Ginetti. Voci delle donne di San Vittore.

Collaborazioni di Istituto Alberghiero Amerigo Vespucci, Coldiretti Lombardia, Cantina Bosco del Merlo, Istanti Chef Matteo Cipolat, Ersaf Lombardia e Cinzia Macchi – La Milanesa. Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione a eventi@cittametropolitana.mi.it

 

VIGEVANO

Teatro Casa di Reclusione di Vigevano

9-16-23-30 maggio 2024 ore 20.00

COL SENNO DI… PUOI

Spettacolo scritto e diretto da Mimmo0 Sorrentino  realizzato con un gruppo di detenute-attrici del circuito di media-sicurezza della Casa di Reclusione di Vigevano

A cura di Teatroincontro Cooperativa Sociale con la collaborazione della Fondazione di Piacenza e Vigevano

 

BRESCIA

- 21 maggio  all’interno della Casa di Reclusione Verziano Brescia

Istantanea #06 performance del Gruppo di detenuti e liberi cittadini

- 26 maggio alle ore 18 l’esibizione della performance Istantanea #07 in città aperta al pubblico con ingresso libero, a palazzo MO.CA Centro per le nuove culture, via Moretto 78 – Brescia

A cura della Compagnia Lyria di Brescia.

 

CREMONA

Casa Circondariale di Cremona 5,12, 16 giugno 2024

Da aprile all’interno dell’istituto cremonese sono attivi due laboratori teatrali gestiti dal volontario Alfonso Alpi. In data 5, 12 giugno saranno realizzati all’iinterno dell’istituto penitenziario gli spettacoli teatrali conclusivi dei due laboratori ai quali sono invitati parenti dei detenuti, altri detenuti, operatori penitenziari e volontari. Il primo, intitolato “I cinque sensi” con lo scopo di conoscere le potenzialità espressive dei partecipanti attraverso l’uso di varie tecniche teatrali. Il secondo  dedicato a

VITA E RAPPRESENTAZIONE DI JACQUES FESCH

Lo spettacolo frutto del secondo laboratorio sarà inoltre rappresentato il 16 giugno alle ore 18.30 sul territorio cremonese, con il coinvolgimento degli attori detenuti coinvolti.

 

 

LIGURIA

.

GENOVA

Casa Circondariale Genova Marassi

Dal 27 marzo al 3 maggio prove anche aperte agli studenti delle scuole superiori di due nuovi spettacoli di nostra produzione:

“Sette minuti”, progetto ideato da Sandro Baldacci e diretto da Matteo Alfonso, interpretato dagli attori detenuti della sezione comune

“La parola ai giurati”, progetto ideato da Sandro Baldacci e diretto da Serena Andreani, interpretato dagli attori detenuti della sezione di Alta Sicurezza.

Dal 7 al 10 maggio, Teatro Ivo Chiesa di Genova – debutto e repliche dello spettacolo “Sette minuti”

Progetto ideato da: Sandro Baldacci

Regia: Matteo Alfonso

Interpreti: gli attori detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi

Scene: Francesca Mazzarello

Costumi: Francesca Marsella

Musica: Mattia Baldacci

Luci: Clivio Cangemi, Massimiliano Gioia

Dal 14 al 18 maggio, Teatro dell’Arca (casa Circondariale Genova Marassi) – repliche “Sette minuti”

Dal 27 al 31 maggio, Teatro dell’Arca (casa Circondariale Genova Marassi) – debutto e repliche “La parola ai giurati”

Progetto ideato da: Sandro Baldacci

Regia: Serena Andreani

Interpreti: gli attori detenuti della sezione di alta sicurezza della Casa Circondariale di Genova Marassi

Scene: Francesca Mazzarello

Costumi: Francesca Marsella

Musica: Mattia Baldacci

Luci: Clivio Cangemi, Massimiliano Gioia

 

GENOVA

Sabato 4 maggio 2024 – Teatro dell’Ortica – Via Salvador Allende 48 ore 18.30

HO MESSO GLI STIVALI GIALLI…

Reading teatrale tratto dall’omonimo libro di Anna Solaro. Con Claudia Benzi, Nicolettà Tanghéri, Ilaria Piaggesi, Federica Barbaglia,  Giulia Mattola, Francesco Santamaria Amato ed Eugenia Bonomi. Regia di Mirco Bonomi.

“Anna Solaro del Teatro dell’Ortica è stata tra le persone che con dedizione hanno lavorato in carcere a Genova Pontedecimo prodigandosi anche per l’evoluzione e la crescita del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere. Un abbraccio a Mirco e a Eugenia Bonomi e all’intero Gruppo di persone che hanno condiviso con lei il suo significativo percorso umano e artistico” (Vito Minoia, Presidente CNTiC).

 

 

VENETO

.

VENEZIA

Mercoledì 27 marzo 2024 Teatro Goldoni

ore 11.00 (Foyer Teatro Goldoni) Teatro in carcere: incontro pubblico “il progetto Passi Sospesi di Balamòs Teatro negli Istituti Penitenziari di Venezia”

ll progetto teatrale Passi Sospesi di Balamòs Teatro negli Istituti Penitenziari di Venezia: mostra fotografica in video di Andrea Casari / proiezione video documentario di Marco Valentini / presentazione del progetto / da Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro / modera Enrico Marcotti, Associazione Nazionale Critici di Teatro.

Saranno presenti all’incontro Giampietro Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto, Angelo Tabaro, consigliere generale della Fondazione di Venezia, Michalis Traitsis regista e il pedagogo teatrale di Balamòs Teatro.

ore 16.30 (palcoscenico Teatro Goldoni) Teatro Ragazzi: “voci e suoni da un’avventura leggendaria” (tratto dal canto IX dell’Odissea, le avventure di Odisseo e i suoi compagni all’isola dei Ciclopi)

Diretto da Michalis Traitsis. A seguire incontro pubblico con la compagnia.

Link: https://www.teatrostabileveneto.it/spettacolo/931_826_giornata_mondiale_del_teatro

 

ROVIGO

Mercoledì 29 maggio 2024 Nuova Casa Circondariale di Rovigo

“Senza niente”

Spettacolo di Mimo di e con Massimo Farina

2 repliche

ore 14.30 per il Circuito Media Sicurezza

ore 16.15 per il Circuito di Alta Sicurezza

 

PADOVA

Mercoledì e giovedì 8 maggio 2024 ore 13.30 Casa di Reclusione Due Palazzi di Padova

NEL SEGNA DI GIONA

Evento teatrale di e con le persone detenute con la regia di Maria Cinzia Zanellato

a cura di Teatrocarcere Due Palazzi

A seguire, dopo lo spettacolo, l’incontro “Per un nuovo umanesimo della giustizia”.

Un confronto e dialogo con il pubblico sul tema della giustizia, tramite un percorso filosofico e un percorso
biblico, con il professor Umberto Curi autore di “Il colore dell’inferno” e fratel Emiliano Biadene, priore del
Monastero di Cellole e biblista, che ha esperienza pluriennale come volontario nel carcere di Alta Sicurezza
di San Gimignano.

Nell’ambito del Festival Biblico sostenuto dal Ministero della Cultura e dall’Unione Europea (Nextgeneration)

 

 

EMILIA ROMAGNA

 

CASTELFRANCO EMILIA

3 maggio 2024 Sala Teatro Casa Di Reclusione di Castelfranco Emilia

Proiezione del Film “Odissea Web” a favore delle persone detenute e internate presso la Casa di Reclusione.

Realizzato durante il periodo della pandemia a cura della Compagnia Teatro dei Venti, autorizzata a diffondere l’opera online sui propri canali durante tutto il periodo dell’iniziativa “Due mesi per l’XI Programma Nazionale di Promozione del Teatro e della Danza in Carcere” a cura del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere e del Ministero della Giustizia.

 

 

TOSCANA

.

FIRENZE

Casa Circondariale di “Sollicciano”
2 aprile, ore 19.00

Presso il Cantiere Florida di Firenze

Nell’ambito della rassegna teatrale “Materia Prima”
Proiezione del film “Essere o non Essere Amleto”
Realizzato all’interno della Casa Circondariale di Sollicciano, con i detenuti del reparto maschile, nell’anno 2023.

A cura dell’Associazione Krill Teatro

 

SIENA

9 aprile 2024 ore 16.00 – Santa Chiara Lab Università di Siena, Via del Montone 1

PROVA APERTA DELLO SPETTACOLO OLYMPE

Compagnia “Le donne del Muro Alto”, dirette da Francesca Tricarico

L’8 e il 9 aprile sono stati gestiti due incontri tra la Compagnia e gli studenti dell’Università di Siena su “Linguaggi teatrali e contesti formativi” e “Gli aspetti tecnici della messa in scena”.

 

MASSA E CARRARA

Passaggi
mini-Festival di Teatro Carcere
nell’ambito di Fuori e Dentro le Mura 2024

Venerdi 12 Aprile 2024:
Mattina, ora da definire, presso il Teatro degli Animosi di Carrara spettacolo per le scuole e dialogo finale con gli studenti a cura della Compagnia Talibè Teatro composta da attori professionisti e attori detenuti del C.R. di San Gimignano

Sabato 13 Aprile 2024:
Pomeriggio alle 16.30 presso il ridotto del Teatro degli Animosi salotto sul tema Passaggi. Sarà presente Carlo Mazzerbo, ex Direttore del Carcere della Gorgona, che presenterà il libro dal titolo “Ne vale la pena?” Editore Nutrimenti; si parlerà della vita in carcere in un dialogo con tutte le realtà che vi vivono ed vi operano, sia appartenenti al mondo del carcere che della società civile.

Sera, ore 21, presso Teatro degli Animosi di Carrara, per PASSAGGI due spettacoli per due atti: ALI e IT’S JUST A GAME

Mercoledi 17 Aprile 2024:
Presso la C.R. di Massa lo spettacolo UI, della Compagnia Oltre la Tempesta, per la direzione e produzione di Experia, con le persone detenute del laboratorio di teatro della C.R. di Massa

Durante i due giorni saranno messe in vendita le borse realizzate dalle persone detenute della C.R.

Durante i due giorni verranno proiettati piccole presentazioni video del lavoro di Teatro in Carcere della Compagnia Gli Scarti della C.C. di La Spezia, Compagnia Oltre La Tempesta della C.R. di Massa, della Compagnia di Palyback della C.C. di Lucca, della C.R. di San Gimignano

Durante i due giorni video, testimonianze e altro saranno visibili sul sito www.fuoriedentrolemura.it, sito che fa da riferimento per l’iniziativa

Con la partecipazione di: Compagnia Oltre la Tempesta della C.R. di Massa, Compagnia Talibè Teatro della C.R. di San Gimignano, Compagnia MetroPopolare della C.C. Prato, Compagnia Talibè Teatro, Compagnia gli Scarti

In collaborazione con: C.R. di Massa, C.R. di San Gimignano, Comune di Carrara, Fondazione CRC, Camera Penale di Massa Carrara, Coordinamento Regionale Teatro in Carcere, Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, L’Altro Diritto Pisa, Caritas

Ideazione: Alessandro J. Bianchi, Donatella Bennati, Giulia Tonelli, Umberto Moisè, Avv. Claudia Volpi
Direzione artistica: Alessandro J. Bianchi
Produzione esecutiva: Experia aps, Empatheatre aps

 

ISOLA DI GORGONA

Dall’1 al 20 aprile 2024

LABORATORIO DI SCRITTURE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE condotto da Chiara Migliorini con musiche di Marlene Fuochi

20 aprile 2024

Performance di testi e canti sul suddetto tema (alcuni frutto del laboratorio altri di autori vari: Alda Merini, Giorgio Gaber, Chiara Migliorini)

A cura del Teatro popolare d’arte di Firenze

 

FIRENZE

18 e 19 aprile Teatro delle Arti di Lastra a Signa

UNA TEMPESTA  nuova versione da palcoscenico dello spettacolo del teatro popolare d’arte con una compagnia mista di attori reclusi di Gorgona e alcuni attori esterni.

 

SIENA

14 aprile 2024
Partecipazione a “100canti per Siena”, IV edizione della maratona dantesca organizzata da Comune di Siena e Culter, con un video sul V canto dell’Inferno con la partecipazione di attori detenuti e liberi e del gruppo musicale Cella musica, composto da detenuti, agenti di polizia penitenziaria, personale esterno al carcere.
v. https://www.culter.it/

LINK AL BLOG DELLA CASA CIRCONDARIALE DI SIENA CON DOCUMENTAZIONE DELL’EVENTO DEL 14 APRILE https://spiritoinliberta.blogspot.com/2024/04/100-canti-per-siena-2024-galeotto-fu-il.html?m=1

9 maggio 2024
Santospiritoscio’: “Cavalli di battaglia. Comicità, ironia, dramma, noir tra Toscana e Campania” con i Liberi Dentro e i Cella Musica
Nell’ambito del progetto “ArtinPalio. Dalle sbarre al canape e ritorno” del Community Hub “Culture ibride”.
VI appuntamento, riservato alla Commissione Solidarietà e Mutuo Soccorso della Contrada della Torre e agli allievi dell’Istituto Tecnico “Monna Agnese”

23 maggio 2024
Santospiritoscio’: “Cavalli di battaglia. Comicità, ironia, dramma, noir tra Toscana e Campania” con i Liberi Dentro e i Cella Musica
Nell’ambito del progetto “ArtinPalio. Dalle sbarre al canape e ritorno” del Community Hub “Culture ibride”.
VII appuntamento, riservato alla Commissione Solidarietà e Mutuo Soccorso di una Contrada ancora da definire.

 

PORTO AZZURRO

13 aprile 2024 Casa di Reclusione di Porto Azzurro

“Il Sogno di Ipazia” – spettacolo della Compagnia teatrale “Il Carro di Tespi”  in collaborazione con l’Associazione Dialogo di Portoferraio con la partecipazione di detenuti, di studenti dell’Istituto “Volta-Carducci-Paciotti di Piombino che hanno seguito il progetto di scuola-lavoro, ospiti della Cooperativa di Salute Mentale “Alta Marea” di Portoferraio che assisteranno con i loro educatori. Tra gli spettatori, oltre agli altri detenuti dell’istituto penitenziario, anche due classi IV del Liceo delle Scienze Umane dell’ISIS Foresi di Portoferraio.

 

LIVORNO

martedì 28 maggio ore 14.00 Casa Circondariale delle Sughere di Livorno

GIULIETTA + ROMEO Per amore non si muore

Per la regia di Francesca Ricci e Lara Gallo con la Compagnia teatrale “Tempo Libero” composta dagli attori – detenuti nella Casa Circondariale di Livorno – Sezione di Media Sicurezza.

Spettacolo teatrale Progetto Teatro e Carcere

 

FIRENZE

Casa di Custodia attenuata Mario Gozzini 17 maggio 2024 ore 17.00

AVVICINATI

Commedia musicale tratta dagli studi teatrali con la regia di Olga Melnik con la compagnia dei detenuti “Carpe Diem” in collaborazione con il Progetto “teatro in Carcere” della Regione Toscana.

 

PRATO

Casa Circondariale di Prato 19 giugno 2024 ore 14.00

CHOREOS IN CONCERTO AL CARCERE DI PRATO.  Choreos vuole attraverso la pratica del canto e la socialità, contrastare le discriminazioni di genere e di orientamento sessuale, la transfobia, la misoginia e qualsiasi forma di pregiudizio.

a cura di Teatro Metropopolare

“La musica ha la capacità di favorire l’espressione personale e creare un senso di comunità. In un ambiente spesso caratterizzato da isolamento e frustrazione, oggi più che mai, è necessario creare ponti tra esterno e interno e cercare di non spegnere il faro dell’attenzione puntato su questo quartiere della nostra città, anche attraverso occasioni culturali” (Livia Gionfrida, direttrice artistica collettivo Metropopolare).

 

 

MARCHE

 

PESARO

mercoledì 27 marzo ore 14.00
Sala Teatro Casa Circondariale di Pesaro

Apertura ufficiale della XI Giornata Nazionale del Teatro in Carcere in concomitanza con la 62° Giornata Mondiale del Teatro

PER FRANCA RAME E DARIO FO

Saluti di

Annalisa Gasparro (direttrice della Casa Circondariale di Pesaro)
Daniele Vimini (Vicesindaco della Città di Pesaro, Capitale italiana della Cultura 2024)
Lettura del Messaggio internazionale di Jon Fosse, Premio Nobel per la letteratura 2023

Interventi di Mattea Fo (Presidente della Fondazione Fo Rame) e Stefano Bertea (Responsabile Progetti della Fondazione Fo Rame). Donazione alle biblioteche dell’Istituto penitenziario di una selezione di pubblicazioni delle opere di Franca Rame e Dario Fo. Per l’occasione Mario Pirovano presenterà una giullarata da Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame, regia di Dario Fo

Introduce e coordina Vito Minoia

docente Università di Urbino Carlo Bo, Presidente del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere

Coordinatore dell’International Network Theatre in Prison (ITI Unesco Partner)

 

URBINO

Lunedì 8 aprile 2024

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

IL TEATRO IN CARCERE IN ITALIA E NEL MONDO

Nell’ambito del Corso di Didattica dei contesti extrascolastici tenuto dal Prof. Vito Minoia

Lettura e commento di “L’Arte e Pace” di Jon Fosse (Premio Nobel per la Letteratura 2023), messaggio internazionale per la 62a Giornata Mondiale del Teatro promossa dall’ITI-Unesco

 

PESARO

Lunedì 29 aprile 2024 ore 20.30 – Chiesa della Maddalena

Evento ufficiale per la Giornata Internazionale della Danza a cura dell’ITI UNESCO

DINAMICHE EVOLUTIVE DELLA DANZA IN CARCERE

Vito Minoia (Università di Urbino Carlo Bo, Presidente del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere) dialoga con Dario La Ferla (Coreografo, Coreoregista, Danzaterapeuta all’Istituto Nazionale del Dramma Antico di  Siracusa, autore di un ciclo di 8 anni di ricerche nel carcere di Cavadonna/Siracusa) e con Vito Alfarano (Coreografo, Direttore artistico della Compagnia AlphaZtl di Brindisi, autore di significative esperienze nel carcere di Rovigo e di Brindisi, Premio “Catarsi-Teatri delle Diversità-Associazione Critici di Teatro” 2023).

Spazio a cura del Teatro Aenigma all’Università degli studi di Urbino Carlo Bo per Due mesi per l’ XI Programma Nazionale di Promozione del Teatro e della Danza in Carcere (27 marzo – 31 maggio 2024) nell’ambito di “Maddalena in Scena” (26-29 aprile 2024) progetto di HangartFest per Pesaro Città italiana della Cultura 2024 a favore della riapertura della chiesa di Santa Maria Maddalena.

 

PESARO

Martedì 30 aprile 2024 ore 14.00 – Casa Circondariale di Pesaro

Primo incontro del Ciclo QUELL’ARTE CHE ATTRAVERSA I MURI E LE FRONTIERE con la partecipazione di detenute e detenuti delle due compagnie teatrali operanti nell’istituto penitenziario.

Ospite d’onore Jean Trounstine (Professoressa emerita al Middlesex Community College, Massachussets, USA). Interviene con Robert Jay Wald (suo stretto collaboratore); Walter Valeri (già docente alla Harvard University e al Boston Conservatory,  componente della Direzione del  Poets’ Theatre di Cambridge, USA); Paola Piizzi (direttrice del Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori di Abano Terme).

Jean Troustine, scrittrice (appena uscito negli Stati Uniti il suo secondo libro “Motherlove”)  è stata la prima regista teatrale negli Stati Uniti a sviluppare un progetto organico nel penitenziario femminile di Framingham (celebre il libro “Shakespeare Behind Bahrs” che documenta la sua lunga attività). Ha poi sviluppato un Programma di formazione per la riabilitazione di detenuti e detenute dal titolo “Changing life through literature” (cambiare la vita attraverso la letteratura).
E’ già stata ospite a Pesaro nel novembre 2019 per un lavoro di formazione che ha coinvolto detenuti, operatori teatrali, educatori, magistrato di sorveglianza (esperienza documentata nel video “Changing Lives. Theatre and Literature in Prison as Sources of Change.” ( https://www.youtube.com/watch?v=jiUn9c5sZvc ).

Modera Vito Minoia (Coordinatore dell’International Network Theatre in Prison -ITI Unesco Partner).

 

PESARO 

Lunedì 20 maggio 2024 – Teatro Casa Circondariale di Pesaro

GIOVANNINO INNAMORATO (atto dello spettacolo “La Commedia dell’arte negli Scenari di Casamarciano”)

Performance della Compagnia Controvento  della Casa Circondariale di Pesaro. Drammaturgia e regia collettiva. Commaborazione registica di Vito Minoia e Francesco Gigliotti

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

Partecipazione dell’Istituto Statale Comprensivo “Galilei” di Pesaro.

 

ANCONA

Mercoledì 22 maggio 2024 ore 10.00 – Sala Polivalente Istituto Penitenziario di Ancona Montacuto

UN ABBRACCIO E’ UNA GIORNATA DI LIBERTA’

Incontro di Teatro Forum a cura del laboratorio teatrale rivolto alle sezioni Comuni dell’Istituto

Drammaturgia collettiva sul tema delle condizioni e dei diritti delle persone private della liberta personale

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

Partecipazione di una classe di allievi dell’Istituto Superiore “Podesti-Calzecchi- Onesti” di Ancona

 

ANCONA

Mercoledì 22 maggio 2024  ore 14.00 – Biblioteca Istituto Penitenziario di Ancona Barcaglione

LO SPETT-ATTORE PARTECIPANTE

Incontro di Teatro Forum a favore degli ospiti dell’Istituto con il coinvolgimento di un gruppo di studenti dell’Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Drammaturgia collettiva sul tema del reinserimento sociale della persona privata della libertà personale

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

 

ANCONA

Giovedì 23 maggio 2024 ore 10.00 - Sala Polivalente Istituto Penitenziario di Ancona Montacuto

I SEGRETI DI PULCINELLA

Spettacolo a cura de laboratorio teatrale rivolto alle sezioni di alta sicurezza dell’Istituto

Drammaturgia collettiva. Lavoro ispirato alla tradizione del canto partenopeo e meridionale

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

Partecipazione di una classe di allievi dell’Istituto Superiore “Podesti-Calzecchi- Onesti” di Ancona

 

PESARO

Venerdì 24 maggio 2024 ore 10.00 -  Teatro Casa Circondariale di Pesaro

LA QUIETA AFFERMAZIONE DELLA DIGNITA’

Spettacolo a cura della Compagnia “Lo Spacco” composta da detenute e detenuti nella Casa Circondariale di Pesaro, in collaborazione con il Teatro Universitario Aenigma.  Progetto e regia di Romina Mascioli e Vito Minoia

Drammaturgia collettiva.

Partecipazione di una classe di allievi dell’Istituto Superiore “Podesti-Calzecchi- Onesti” di Ancona

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

 

FOSSOMBRONE

Sabato 25 maggio 2024 ore 10.00 – Teatro Casa di Reclusione di Fossombrone

CIECHI. Un racconto del buio

Teatro Linguaggi – progetto teatro in carcere
Laboratorio teatrale della Casa di reclusione di Fossombrone

Progetto e regia di Fabrizio Bartolucci in collaborazione con Giulia Bellucci
Paesaggi sonori realizzati dagli allievi del corso ‘Processi e tecniche dello spettacolo multimediale’ dell’Accademia di Belle Arti di Macerata.
Collaborazione: associazione La Pioletta.

Nell’ambito del secondo festival regionale del teatro in carcere nelle Marche, iniziativa sostenuta dall’Ufficio del Garante della Regione Marche – presentazione pubblica programmata il 27 settembre 2024 a Macerata). Collaborazione del Coordinamento Regionale Teatro in Carcere Marche.

 

 

 

UMBRIA

 

SPOLETO

In occasione delle celebrazioni della XI Giornata Nazionale dedicata al teatro in carcere la compagnia #SineNOmine e l’associazione Teodelapio in continuità con i temi sviluppati per lo spettacolo “Creta” nel programma del “67° Festival dei Due Mondi” (4 e 5 luglio), ha programmato 2 appuntamenti

27 marzo 2024 Casa di Reclusione di Spoleto ore 10.00

DEDALO 1 – Lettura del messaggio di John Fosse e visione del cortometraggio prodotto da TEODELAPIO E #SIneNOmine nel 2014“Perchè? perchè proprio io?” RICOSTRUZIONE DELL’ATTENTATO A SERGIO LENCI. voci sono di: Mauro Bronchi- speacker, Pietro Biondi-Sergio Lenci, Anna Leonardi-Giulia Borrelli tratte da Colpo alla Nuca memorie di una vittima del terrorismo ed. il Mulino

2 maggio 2024 presso aula Magna delle scuole della Casa di Reclusione di Spoleto

DEDALO 2 -esibizione di danza Teatro coreografia di Laura Bassetta, Mariolina Maconio, Serena Perna e Lorena Salis. Reading di brani dalle lettere di Sergio Lenci e Giulia Borrelli, detenuti attori di #SineNOmine con il coinvolgimento dei docenti dei percorsi scolastici alberghiero e artistico e rappresentanti dell’intera comunità penitenziaria coordinati da #SineNOmine

 

PERUGIA

9 naggio 2024 – Casa Circondariale di Capanne

13 maggio 2024 – Teatro Morlacchi di Perugia

“Tutto sull’amore” di Bell Hooks. Lo spettacolo coinvolgerà la partecipazione degli studenti e delle studentesse che hanno aderito al progetto del liceo scientifico Galileo Galilei e del liceo artistico Bernardino di Betto di Perugia, e verterà sul tema dell’amore e della violenza. Si tratta di un’indagine sulle relazioni che nascono dall’ amore e che poi subiscono una svolta distruttiva. Progetto prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria con il sostegno della Fondazione Perugia e rientra nel progetto nazionale “Per aspera ad astra” sostenuto da “Acri-Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio spa”.

 

 

LAZIO

 

ROMA

Casa di Reclusione di Rebibbia

Sala Teatro di Rebibbia

14 aprile ore 12.00

Spettacolo teatrale

Messa in scena esito laboratoriale, spettacolo Pinocchiocchiò

A cura di Associazione ATC Saltimbanco e Accademia Stap Brancaccio

Spettacolo scritto da 14 detenuti appartenenti al circuito media sicurezza a trattamento intensificato

 

VELLETRI

Venerdì 19 Aprile 2024 ore 20.45

Proiezione del cortometraggio Il Giardino delle delizie
A cura di Fort Apache Cinema Teatro
Teatro Artemisio Gian Maria Volonté
Nell’ambito della 2 Edizione del Palio Teatrale Studentesco
In collaborazione con Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri, ATCL – Circuito Multidisciplinare del Lazio e Comune di Velletri

Il Giardino delle Delizie
con gli attori detenuti della Casa Circondariale di Velletri nell’ambito del Progetto Scenari Futuri, con il sostegno di Ministero della Cultura e Regione Lazio

Regia e montaggio Simone Spampinato
Soggetto e sceneggiatura Martina Storani
Direttore della fotografia Alessandro Lazzi
Responsabile Progetto Scenari Futuri Martina Storani
Docente Tutor Antonino Marrari
Direzione artistica Valentina Esposito

 

FROSINONE

19 aprile 2024 Casa Circondariale di Frosinone

spettacolo portato in scena dalla Compagnia Errare Persona con un gruppo di detenuti attori per gli studenti del Liceo Scientifico di Ceccano oltr che a rappresentanze politiche ed amministrative del territorio

24 aprile 2024 Casa Circondariale di Frosinone dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 14.45

Finale di Partita
A cura di Branchie Teatro
in collaborazione con Teatroavista e Spas – Scuola Popolare di Arti di Strada
Incontro tra gli attori detenuti della C.C. di Frosinone e gli allievi dell’Accademia di recitazione Teatroavista di Roma.
La giornata sarà occasione di riflessione collettiva sul tema dell’attesa, del passaggio e del confine.
Gli attori detenuti e i giovani allievi di Teatroavista condivideranno il palcoscenico della casa circondariale di Frosinone per una giornata di laboratorio nell’ambito del progetto Ossigeno – Storie ad ampio respiro 2024, a cura di Branchie Teatro con il sostegno della Regione Lazio.

 

ROMA

14 maggio 2021 ore 21.00 – Sala Umberto, Via della Mercede 50

NELLA PANCIA DEL PESCECANE liberamente ispirato a Pinocchio di Collodi

di e con i detenuti della Casa di Reclusione di Rebibbia – drammaturgia collettiva e regia a cura di Emilia martinelli e Tiziana Scrocca

a cura di ATC Saltimbanco e Accademia di Teatro e Arti performative STAP di Brancaccio con il contributo della Chiesa Valdese

 

ORVIETO

Casa di Reclusione di Orvieto – Aprile 2024

CARA BIANCA, EPISTOLARIO DAL BRACCIO DELLA MORTE

Audio documentario di Marzia Coronati. A cura di Ludovica Andò che in autunno ha tenuto un laboratorio teatrale nella Casa di Reclusione di Orvieto, dove un gruppo di detenuti ha dato voce ed emozione a una preziosa corrispondenza.

https://open.spotify.com/show/3Jw4VubwVX1aMuv2UXFsGD?si=6b1_OuKcRPqPafFhiMyfbA&fbclid=IwZXh0bgNhZW0CMTEAAR3fIRCnVc-5NMxxcUW4de9HbQ1lBKAhI-GWk-vyKc7OZIymKjk0M1JskFM_aem_AbO37qtmO6vOfNIZxOVpuZGgOmpGy_HdlBeJOPP5WaKp_0STTQaX3X40H5ymqv7I_Rsj6nRdKcdv83XCnO_PkI8-&nd=1&dlsi=e5de03e290d74e71

 

ROMA

Teatro di Rebibbia Nuovo Complesso da marzo a maggio

a cura di Teatro Libero di Rebibbia – Centro Studi Enrico Maria Salerno

LABORATORIO ARTI DELLO SPETTACOLO – DOCENTE FABIO CAVALLI  Attività del “Laboratorio Arti dello Spettacolo” a cura di Fabio Cavalli in collaborazione fra l’Università degli Studi Roma Tre – Dipartimento Comunicazione, Filosofia Spettacolo – DAMS e La Ribalta – Centro Studi “Enrico Maria Salerno” – Teatro Libero di Rebibbia. Il laboratorio dal titolo “Etica ed Estetica delle Outsider Arts” si è svolto fra il 17 marzo e il 20 maggio 2024, sia presso l’Aula DAMS dell’Università Roma Tre, sia presso il Teatro di Rebibbia Nuovo Complesso, per un totale di 11 incontri.   Gli incontri sono stati riservati a 34 studenti del corso di Laurea Triennale e ad altrettanti detenuti-attori presso il Reparto G8 del carcere romano. Si sono alternate lezioni teoriche e momenti comuni di Laboratorio in palcoscenico. L’oggetto delle attività di Laboratorio ha riguardato il lavoro di analisi e messa in scena del testo fondamentale del Teatro dell’Oppresso di Augusto Boal: “La Rivoluzione alla Sudamericana” in vista di una sua messa in scena compiuta nel prossimo autunno, a cura di Laura Andreini. L’esito degli incontri ha costituto un patrimonio di esperienza e riflessione condensato in decine di relazioni scritte da parte dei partecipanti. Le relazioni confluiscono nel fondo dei materiali di esperienza e analisi attorno al Laboratorio Arti dello Spettacolo curato da Cavalli per Roma Tre, che si conferma – nel suo decimo anno – come momento fondamentale di incontro fra il mondo del sapere e il mondo del fare teatrale, nella prospettiva del Teatro Libero di Rebibbia.

 

ROMA

9 maggio 2024  – Associazione Arpjtetto LungoTevere Dante, 5

OLYMPE

Spettacolo interpretato da attrici ex detenute  per una replica dedicata ai ragazzi in misure alternative del progetto #undercostrunction grazie al sostegno della Fondazione Alta Mane Italia

A cura della Compagnia “Le donne del muro alto” dirette da Francesca Tricarico

 

FROSINONE

10 maggio 2024 Casa Circondariale di Frosinone

OLYMPE

Spettacolo interpretato da attrici ex detenute, rivolto alla popolazione detenuta nel carcere di Frosinone con il supporto dell’8×1000 della Chiesa Valdese

A cura della Compagnia “Le donne del muro alto” dirette da Francesca Tricarico

 

CIVITAVECHIA

11 giugno ore 11.00 Casa di Reclusione “Passerini” di Civitavecchia

LA GRANDE ILLUSIONE

Regia Ludovica Andò , Veronica Di M arcantonio Libero adattamento da l film “ La grande illusione ” di Jean Renoir
Interpretato dai detenuti/attori della C. R . Civitavecchia. Progetto SCENA_RI SONORI realizzato dalla Compagnia AdDentro/SangueGiusto

finanziato ai sensi della L.R. 7/2007 – DGR 784/2023 – Regione Lazio Direzione Regionale Personale, Enti Locali e Sicurezza – Area Politiche degli
Enti Locali , Polizia Locale e Lotta all’Usura

 

 

CAMPANIA

 

BENEVENTO

Casa Circondariale

27 marzo

Presso il teatro comunale di Benevento

Spettacolo teatrale

Organizzato dall’Associazione di volontariato “Exit Strategy” insieme alla compagnia Instabile delle Mandragole

Spettacolo con protagoniste le detenute

 

NAPOLI

dal 20 al 24 aprile 2024

A cura dell’Associazione AGITA con il coinvolgimento di

IIS “A. CASANOVA” – Napoli

IC “20 VILLA FLEURENT” – Napoli

in collaborazione con IPM di Nisida

TEATRO DELL’INCONTRO (A SCUOLA) conclusione del percorso progettale con costruzione di una video-testimonianza (programma attuato dal 20 marzo al 15 aprile, articolato in 4 incontri di 2 ore c.no in ogni singola scuola (link del progetto:  https://www.agitateatro.it/teatro-dellincontro-a-scuola/ )

Il progetto Teatro dell’Incontro (a scuola) nasce a Napoli ed è gestito dalla Fondazione Alessandro Pavesi, in collaborazione con AGITA. Si tratta di un laboratorio di teatro sociale, volto alla costruzione di un gruppo che possa, con la pratica del fare teatro, entrare in contatto con il processo di apprendimento e cambiamento individuale e/o collettivo.

Il progetto è nato dall’esigenza della Scuola di promuovere nei suoi allievi il principio della “responsabilità partecipativa” alla vita della comunità di appartenenza, attraverso esperienze che educhino al confronto e al rispetto di se stessi e degli altri, che favoriscano l’interiorizzazione delle norme del buon vivere civile, che rafforzino la consapevolezza ed il grande valore di essere cittadini liberi, in grado di pensare e di scegliere. È stato prodotto un video racconto di pochi minuti che verrà visionato (data da definire) anche dai giovani detenuti a Nisida.  Link del video: https://youtu.be/iIfECcxZVf8

 

EBOLI

30 aprile (per un pubblico di ospiti esterni) e 2 maggio 2024 (per i familiari dei detenuti coinvolti) – Istituto di Custodia attenuata di Eboli

esito conclusivo del laboratorio teatrale diretto dal regista Marco Dell’Acqua, direttore della Compagnia Teatri di Popolo

Con il sostegno dell’Interclub Rotary di Salerno e Provincia

a cura della Compagnia penitenziaria “Gatti di Popolo”.

 

AVERSA

28 maggio 2024 – Casa di Reclusione di Aversa

UN FORTUNATO EVENTO

Commedia teatrale con gli attori del laboratorio teatrale attivo in Istituto a cura dell’Associazione Pulcinellamente

Regia e sceneggiatura di Nando de Maio – aiuto regista Dario Norcia. Attori: Aldo Leonardi e Michele Sibilio.

 

NAPOLI

24 maggio 2024 ore 19.00 – Istituto Penitenziario “P. Mandato” Secondigliano

IL PRE-GIUDICATO  un’odissea sociale

Un progetto di “le voci di dentro” , Laboratorio teatrale nel carcere di Secondigliano di Aps “P.E.R. SUD” diretto da Luca Di Tommaso, Monica Pinto, Guido Primicile Carafa

Conduzione scenica e regia di Luca di Tommaso e Guido Primicile Carafa; Brani musicali e conduzione musicale di Monica Pinto

in scena i detenuti allievi attori del Laboratorio “Le voci di dentro” con la partecipazione di Francesca Murru; musiche dal vivo di Guido Primicile Carafa e Julia Primicile Carafa

aiuto regia Francesca Murru, Antonio Paarascandolo; Collaborazione alla drammaturgia Francesca Murru.

Collaborazioni di “Quartieri di Vita” e “Fondazione Campania dei Festival”.

 

NAPOLI e RAI RADIO3

RAI Radio tre nazionale 24-25-26-27-28-29 maggio 2024 ore 22.00 – 22.30

“Le voci di dentro” a Nisida per i 100 anni di Eduardo

La prima serie radiofonica registrata in un carcere minorile

In onda a partire da giovedì 24 maggio 2024 su Rai Radio 3 “Le voci di dentro”, una serie inedita in sei episodi realizzata dalla compagnia Putéca Celidònia, co-prodotta dalla Fondazione Eduardo De Filippo e dal Teatro Nazionale di Napoli, con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Campania e del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno, in collaborazione con Rai Radio3.
La serie propone un viaggio sonoro tra le mura del carcere minorile di Nisida attraverso le voci e i pensieri dei giovani detenuti e racconta lo svolgimento del laboratorio teatrale che si tiene nell’istituto, quel laboratorio che fu fondato da Eduardo De Filippo e poi proseguito da Luca e Tommaso De Filippo, e che, dal 2020 viene svolto dalla Compagnia Putéca Celidònia.
Un punto fermo di ispirazione del progetto è il discorso tenuto al Senato nel 1982 da Eduardo De Filippo: <<Sono convinto>> affermava il grande attore e drammaturgo <<che, se si opera con energia, amore e fiducia in questi ragazzi, molto si può ottenere da loro>>. La serie è infatti il frutto di un lavoro di indagine sul campo e di una successiva riscrittura di situazioni e momenti particolari, ma prende linfa dalle opere e dal pensiero di Eduardo, continuamente evocati come punto di riferimento artistico e umano tra i ragazzi, gli educatori, le guardie carcerarie dell’istituto, insieme agli esperti scientifici del progetto e agli operatori artistici del laboratorio.
Un lavoro radiofonico inedito che offre uno sguardo autentico e profondo sulla realtà del carcere minorile, dando voce ai suoi protagonisti e restituendo agli ascoltatori una riflessione profonda sul senso della pena e sul valore del teatro come strumento di crescita e di cambiamento.

Le sei puntate sono trasmesse da Rai Radio 3 a partire da giovedì 24 maggio 2024, data in cui ricorre l’anniversario della nascita di Eduardo, e fino a mercoledì 29 maggio, dalle 22.00 alle 22.30, e saranno poi riascoltabili e scaricabili in podcast sulla piattaforma RaiPlay Sound.

Il 13 maggio 2024 il lavoro è stato presentato al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e tre dei ragazzi di Nisida hanno letto piccoli stralci dei loro scritti.  Al seguente link il video di sintesi prodotto dal Quirinale: https://www.youtube.com/watch?v=68GWMTfkasg

Siamo onorati per il Progetto “Le voci di dentro”, promosso da istituzioni aderenti al Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere (mi riferisco a Fondazione Eduardo De Filippo, Compagnia Putéca Celidònia, Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno con la Prof.ssa Annamaria Sapienza, Presidente del Consiglio Didattico di Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo - DISPAC)  e per la significativa e memorabile presentazione effettuata al Quirinale, consentendoci persino di conoscere quanto lo stesso Presidente Sergio Mattarella sia personalmente vicino al valore trasformativo del teatro fortemente testimoniato da Eduardo De Filippo e dai suoi eredi” (Vito Minoia, Presidente Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere).

 

S.MARIA CAPUA VETERE

Mercoledì 29 maggio ore 15.00 – Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere

SO PACCHERE E SORRISE…FAVORITE!

Spettacolo teatrale con Oscar di Maio, Luciano e Massimo Salvetti, Anna Damasco e l’accompagnamento musicale a cura dei maestri Nunzio Ricci e Sossio Giordano. A cura dell’Associazione CASMU di Carinaro in collaborazione con la Rassegna Nazionale di Teatro Scuola PulciNellaMente.

 

 

BASILICATA

 

POTENZA

29.03.2024

In occasione della lezione del laboratorio di teatro danza verrà letta la lettera di Jon Fosse.

27 marzo – 31 maggio

“IN_OUT Libertà Aumentata” Rassegna di teatro danza e nuove tecnologie
Sezione maschile Casa Circondariale di Potenza

Il progetto, della durata complessiva di 12 mesi, racchiude una doppia valenza che si muove fra IN e OUT, ossia dentro e fuori le mura degli istituti penitenziari. Attraverso l’utilizzo dei visori VR, con l’IN porteremo “dentro” una rassegna di contenuti multimediali per i detenuti, con l’OUT porteremo “fuori” la poetica che i detenuti saranno capaci di generare durante il laboratorio di teatro-danza condotto da Antonella Iallorenzi e Mariagrazia Nacci con la produzione finale diretta dal regista Matteo Maffesanti.
Le arti performative e le nuove tecnologie, combinate, diventano così una risorsa per abbattere il “limite” tra dentro e fuori e favorire una nuova visione del carcere.

 

 

PUGLIA

 

BRINDISI

10 maggio h. 21:00 Teatro Verdi Brindisi

SPETTRI

Produzione AlphaZTL Compagnia d’Arte Dinamica

Con gli ospiti della Casa Circondariale di Brindisi, i danzatori professionisti della compagnia AlphaZTL

In collaborazione con la Casa Circondariale di Brindisi

Regia e guida coreografica Vito Alfarano

Idea, testi e selezione musicale Marcello Biscosi

Coreografie Vito Alfarano, Francesco Biasi, Doriana Epicoco, Marianoel Gioia, Aurora Zammillo

Con Giuseppe Balestra, Francesco Biasi, Angelo Cavaliere, Antonio De Franco, Piera Di Falco, Marco Ferulli, Doriana Epicoco, Marianoel Gioia, Francesco Margherito, Mirko Schiavone, Aurora Zammillo

Costumi Francesca Giglio

Con il supporto del Garante delle Persone Private della Libertà Personale del Consiglio della Regione Puglia e Agenzia Nazionale Indire Erasmus+

SPETTRI, spettacolo di teatrodanza è lo studio, il confronto, la conoscenza e l’approfondimento di alcuni personaggi storici o iconici che hanno lottato per i diritti umani, civili e vittime di ingiustizie: Enzo Tortora, Madre Teresa Di Calcutta, Frida, Bernard Milk,  Les Patronas, Peppino Impastato, Palmina Martinelli (quattordicenne della provincia di Brindisi bruciata viva per aver rifiutato di prostituirsi). Persone che hanno cambiato il mondo e hanno speso molte delle loro energie per cercare di trasformare, in meglio, l’umanità lasciando delle tracce di sé.

 

Dal 2 aprile al 31 maggio

Laboratorio OLTRE I CONFINI nella Casa Circondariale di Brindisi

Percorso di formazione, conoscenza, sensibilizzazione, produzione, professionalizzazione e inserimento lavorativo rivolto ai detenuti della Casa Circondariale di Brindisi.

Il progetto, della durata complessiva di 10 mesi, prevede la realizzazione di un percorso laboratoriale creativo e formativo altamente qualificato, finalizzato alla produzione dello spettacolo di danza dal titolo ORME che debutterà  nella programmazione estiva ed autunnale della V edizione del Brindisi Performing Arts Festival 2024 e che circuiterà in altri contenitori culturali in ambito regionale e nazionale. Il progetto si pone inoltre l’obiettivo di professionalizzare i partecipanti del progetto inquadrandoli come danzatori professionisti regolarmente retribuiti per tutte le date di esibizione artistica.

 

BRINDISI – LECCE – ALTAMURA

Koreo Project diretto da Giorgia Maddamma

presenta lo spettacolo SACRE RADICI – La maestà del legno

3 Maggio presso Casa Circondariale di Brindisi

6 Maggio presso Casa Circondariale di Lecce

31 Maggio presso Casa Circondariale di Altamura

Spettacoli realizzati con il sostegno del Centro Nazionale di Produzione della Danza Porta d’Oriente – Res Exstensa.

Produzione Koreoproject

Concept e testi Ilaria Milandri

Musica e Voce Luca Genna

Coreografie Giorgia Maddamma

Danza Sara Bizzoca, Jole Perniola

Video Fabio Serino

Grafica SC Marketing

Spettacolo multidisciplinare in cui i differenti linguaggi artistici della musica dal vivo, canto, video e danza si mescolano in una fusione tra natura e arte, narrando, attraverso le immagini e il movimento delle danzatrici, la potenza del legno d’ulivo che, seppur gravemente colpito dalla xilella assurge a nuova vita trasformandosi in opera d’arte e con rinnovata linfa alimenta la performance.

La musica dal vivo e le canzoni narrano di altre importantissime radici salentine, quelle di Domenico Modugno e delle sue canzoni del periodo salentino, riscritte dalla mano sapiente del compositore e cantante Luca Gemma.

 

LECCE

Casa Circondariale

Nell’ambito della Rassegna “DENTO, IL TEATRO” a cura dell’Accademia Mediterranea dell’Attore con la Casa Circondariale di Lecce e eil Ministero della Cultura in collaborazione con Università del Salento e ADISU Lecce

lunedì 15 aprile ore 17:00

Best of…di e con Maria Cassi e Leonardo Brizzi

Prenotazioni obbligatorie per il pubblico esterno entro e non oltre il 5 aprile

Venerdì 10 maggio ore 17:00

Note da film

con il Quintetto di fiati del Conservatorio Tito Schipa di Lecce

Prenotazioni obbligatorie per il pubblico esterno entro il 29 aprile

 

LECCE

Giovedì 27 giugno 2024 ore 17.00 – Casa Circondariale di Lecce